Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Privacy Policy Sitocookies
Contenuti | Motore di ricerca | Indirizzo del Comune | Social | Sezioni del sito | Link Rapidi | Privacy e dichiarazione di accessibilità
Sezioni del sito:
Amministrazione |
Servizi |
Comunica |
Maggiora |
Pubblicazioni |
Sportello digitale del Cittadino |
Link Rapidi |

briciole collegamenti

Dati geologici del territorio di Maggiora

Mappa di Maggiora e paesi circostanti - (Anno 1683)Il territorio comunale di Maggiora copre una superficie di circa 10,67 km quadrati. Torrente Sizzone (Lanca della Turlusa)
Il massimo rilievo è in corrispondenza del Monte Ovagone (m.734) a N.W. dell'abitato di Maggiora, mentre la quota minima (m. 310) si colloca presso il Mulino Nuovo in località San Giovanni.
Altri rilievi di una certa importanza sono la Cima di Misocco (m.681) ed alcune alture conosciute. con il termine locale di Motto, tra cui il Motto Salvapaglia (m. 555), il Motto Tondo (m. 520) ed il Motto Portula (m. 476).
L'idrografia di superficie è costituita essenzialmente dal Torrente Sizzone che attraversa il territorio comunale da N.W. verso S.E.
La portata media di questo corso d'acqua, misurata a quota 400 metri presso la località Cascina Tomaletto è di Q = 75 I/s, con punte massime durante periodi di forti precipitazioni. Principali affluenti del Torrente Sizzone sono modesti corsi d'acqua a carattere torrentizio tra cui ricordiamo il Rio di Misocco e il Rio delle Piane in prossimità della Cima di Misocco; il Rio Soliva, che nasce dal Monte Ovagone ed il Rio di San Rocco che confluisce nel Torrente Sizzone presso la località Fornaci.
L'andamento di questi corsi d'acqua è strettamente condizionato dai principali elementi geologico-strutturali che interessano Maggiora. Per l'inquadramento geografico sono utilizzabili il Foglio IGM n. 30 Varallo alla scala 1: 100.000 rilievo del 1952; la Tavoletta IGM Gozzano Il S.E. alla scala 1:25.000 rilievo del 1933 e la Carta Tecnico Regionale (CTR) della Regione Piemonte alla scala 1: 10.000 rilievo del 1991.

[ Torna all'inizio della pagina ]